martedì 10 aprile 2012

THE WOLF CENTRE - I NOSTRI VIAGGIATORI RACCONTANO



You cannot see him
You cannot hear him
You cannot smell him



E' passata una settimana dalla nostra partenza, gli animi incominciano a calmarsi e tutto riprende il ritmo di prima.

Cosa posso ancora dire io di questo viaggio??
Shaun Ellis è davvero una persona particolare, a tratti carismatica, la sua vita con i lupi e per i lupi, infondono un ideale, anche se c'è quel vecchio detto che dice che "non tutto l'oro luccica". 
Ai giorni nostri gli ideali scarseggiano, i nostri giovani sono avvolti da una società insipida che non offre più nulla.
Si punta molto sull'immagine ai traguardi facili, ma in realtà nulla è regalato e quando viene presentato il conto molto spesso è caro e salato.
Manca il rispetto per la vita altrui, indistintamente che sia uomo o animale.
Forse Shaun non dovrebbe essere guardato come un Mito e neanche come una Leggenda, ma come una semplice persona che ha creduto e combattuto a suo modo per ottenere quello che desiderava, ed è questo che andrebbe guardato. Prefiggersi un traguardo.
Credere nei propri sogni non è tempo sprecato, qualcuno si esaudirà, qualcuno dovrà essere dimenticato nel cassetto, ma importante è crederci e credere in noi stessi.


A questo proposito mi viene in mente quello che mi diceva un Amico: "la barca della Vita non è nostra" "Vuoi far ridere Dio raccontagli i tuoi progetti".
E' vero! La barca della vita non ci appartiene, ma abbiamo in mano i remi di questa barca, possiamo dirigerla dove vogliamo. Abbiamo il diritto di vivere la nostra vita, di credere in un qualcosa o in qualcuno, di batterci per ciò che sentiamo. Molti dei nostri progetti non si esaudiranno, alcuni verranno dimenticati nel cassetto, altri cambieranno strada facendo, l'importante è crederci e credere in noi stessi, proprio come ha fatto Shaun Ellis, la sua curiosità lo ha portato ai margini del bosco, lì ha incontrato il suo sogno, il lupo.

In questo secondo incontro, Ellis, mi ha fornito nuovi spunti di riflessioni e nuove prospettive su cui riflettere. Ellis è un personaggio articolato, per capirlo occorre porsi le domande giuste. Per comprenderlo e per comprendere tutto il suo contesto, bisognerebbe viverlo da vicino. Ma forse è meglio così, a piccoli dosi, perchè il troppo storpia sempre.



Katia Verza Sulleormedellupo



A voi ora i commenti dei partecipanti:



Francesco e Paola: picol84@hotmail.it 

"Sentiamo spesso dire che il lupo é un animale affascinante e misterioso. Personalmente oltre a trovarlo interessante sotto svariati aspetti nutro nei sui confronti un legame più forte e profondo che risale alla mia infanzia.
Straordinario mammifero dall'andatura elegante e fiera, carattere indipendente e nobile, il lupo é una delle creature selvagge più incantevoli e intriganti, predatore implacabile dotato di capacità d'adattamento all'ambiente che lo circonda.
Di lui ci colpiscono la vita sociale, lo straordinario istinto di branco,  ottimo talento di cacciatore, intelligenza e spiccata furbizia.
Per molti anni l'uomo ha costruito leggende negative sul lupo che lo raffiguravano come simbolo del male e di terrore. Da pochi anni lo conosciamo per quello che realmente è, grazie allo studio della sua vita allo stato selvaggio di biologi naturalisti e ricercatori come Shaun Ellis  che hanno sfatato le più diffuse credenze sul lupo, descrivendo la vita quotidiana e gli ambienti naturali che permettono la sopravvivenza di questo straordinario animale.
Dopo questo breve pensiero aggiungo tutta la mia gioia per questi tre giorni passati a contatto con la natura in un posto incontaminato con una persona speciale e ricca di sapere come Shaun Ellis.
Grazie a lui ho fatto luce ai miei dubbi e mi sono confrontato con un altro mondo che prima sognavo soltanto attraverso i documentari.
Guardare i lupi dal vivo negli occhi mi ha lasciato senza fiato,  sentirli ululare, osservarli nei loro pasti, vederli in branco e sopratutto vedere Shaun Ellis che interagiva come uno di loro mi ha lasciato un senso di libertà ma sopratutto la necessità di ritornate a Combe Martin per studiare e saperne ancora di più.
Ringrazio tutto il gruppo per la simpatia, lo spirito d'avventura (ricordiamo le fantastiche ore di autobus per bambini) e i tanti confronti che ci sono stati.
Un particolare ringraziamento agli organizzatori della fantastica esperienza Katia Verza ed Ezio Maria Romano che con la loro esperienza e professionalità ci hanno guidato nel  magico mondo del Lupo.
Con stima e affetto il vostro Luigi Roberto  Frank e semplicemente Francesco."

Valeria Mangione valeriapets@gmail.com
"Se ripenso a me solo due anni fa, terrorizzata persino dai chiwawa...
Un lungo percorso di analisi ha rimesso in discussione gran parte delle mie scelte passate, poi un pomeriggio ho realizzato chiaramente che per stare bene avrei dovuto fare qualcosa che mi tenesse vicino agli animali. Da quel momento sono successe diverse cose. Ho seguito un corso per crearmi una nuova carriera lavorativa come pet sitter e l'incontro con Katia Verza che mi offriva l'opportunità di conoscere con i suoi corsi il cane lupo cecoslovacco, la razza che più si avvicina al lupo primigenio. Dopo breve tempo, su segnalazione di Katia, è seguito l'incontro con Ezio e i suoi pastori dell'Asia centrale....e alcuni mesi dopo questo viaggio speciale al Wolf Centre.
Se ripenso a me solo due anni fa... non avrei mai immaginato di poter entrare in un recinto di ibridi di lupo e dar loro da mangiare pasta di formaggio, di rabbrividire e commuovermi all'ululato dei lupi al tramonto, di provare timore reverenziale di fronte a un lupo beta che si avvicina impavido per difendere il branco ed avere come protezione tra lui e me una sola rete metallica...
Non avrei immaginato di vedere un uomo imporre la sua leadership su animali allo stato semi brado con un semplice sguardo, fermo, sereno, fiero...
Non ci sarebbe stato niente... il viaggio in pullman, i ritardi ai ritrovi di gruppo, i rimproveri di Katia preoccupata che tutto andasse per il meglio, la goliardia di Ezio, i sogni di alcuni miei compagni di viaggio e gli interessi più pratici di altri... le passeggiate sulla spiaggia, le cene, le risate, i giochi con Fatback, lo splendido cucciolo di spinone di Isla e Shaun... gli addii e il ritorno alle rispettive città.
Senza tutto questo non sarei potuta tornare cambiata, e spero anche migliorata....perché non si è trattato di un semplice viaggio per conoscere la star Shaun Ellis e i suoi lupi... è stato molto di più..."

"Ciao Katia,
rispetto a un 20enne o a un 30enne che posso mettere giù un gran numero di considerazioni positivissime e complimenti acritici (ma è normale, vista l'età), a 40 anni si ha una percezione delle cose diverse, lo sai anche tu, le emozioni vengo elaborate in modo diverso, quindi ho cercato di trasmettere tutto questo in un commento che ti dico la verità ho persino ridotto rispetto all'originale che ti volevo mandare. Perché dire che è andato tutto, tutto, tutto bene.... il bus, i rimproveri, le preoccupazioni ci sono stati.... secondo me è un'ulteriore vittoria e rivalsa sui tuoi detrattori, perché questo è stato un viaggio vero e viene detto chiaramente, con i problemi di gestione che ci sono in ogni viaggio....e vadano tutti a cagare!!!!! Maledetti invidiosi!!
Dai, Buona Pasqua..."

Luca Pison pucalison@gmail.com
"Ciao Katia, come sempre mi accorgo di essere in gran ritardo, ma se vogliamo possiamo dire che non sia stato un caso che mi trovi a scrivere esattamente una settimana dopo il mio ritorno a casa, o forse si.. mah

Comunque sia, come ben sai partivo per l'Inghilterra completamente ignorante su chi fosse e su cosa avesse fatto Shaun Ellis, e con il grande timore di trovarmi insieme ad un gruppo di allevatori ed educatori cinofili super informati e stra preparati.

Per mia fortuna, mi sono trovato come compagni di viaggio un gruppo di persone che aveva una cosa in comune: la passione per i lupi o comunque per i cani.
Per mia fortuna tale Shaun Ellis si è dimostrato essere un personaggio disponibile, sorridente, educato e comprensivo.
In quei, troppo pochi, 3 giorni mi sono trovato molto bene e anche per una persona come me a digiuno (quasi) di lupi è stata un'esperienza assolutamente interessante ed istruttiva.
Grazie alle esperienze di Shaun, ora ho degli strumenti in più per capire il mio CLC; certo adesso ho anche una marea di dubbi rispetto al lavoro che ho svolto con lui sino ad ora, ma questo non può che aiutare o comunque stimolare il nostro cammino di crescita.
Poi, nuove nozioni o meno, sentire ululare dei lupi veri è un'emozioni che non si riesce a descrivere.


L'unico neo è rappresentato dal lungo ed estenuante viaggio in minibus, anche se la fatica viene premiata dalle dolci colline che precedono Donne Martin alle quali io non sono abituato. Probabilmente un quarto giorno sarebbe utile per l'enorme mole di cose che Shaun potrebbe ancora raccontare..

Grazie Katia, grazie Ezio.
Luca"


Fabio Langella  fl0891@gmail.com

"Che dire.. una bellissima esperienza sotto molti punti di vista, Shaun mi ha dato la possibilita di vedere e conoscere veramente il lupo, anche se c'è ancora tanto da imparare, ragion per cui spero di ripetere l'esperienza in futuro. Ho avuto la senzazione e ce l'ho tuttora in qualche modo di aver fatto capolino nell'intimità di questo stupendo animale, giocoforza questa senzazione si è riversata nel rapporto tra me e i miei cani. Grazie Shaun grazie Isla. Grazie Ezio grazie Katia di aver reso possibile tutto ciò con il vostro impegno e la vostra serietà. Una bella esperienza resa tale anche dai miei compagni di viaggio, (non sono un leccaculo ops mi è scappato un francesismo)  non posso dire che mi son trovato male con qualcuno anzi..grazie a tutti i miei compagni di viaggio. Un plauso particolare a coloro che ci hanno dato da mangiare, prima di partire avevo molte perplessità sulla cucina inglese....  Fabio"

"Ciao Katia!
Scusa se non mi sono fatta sentire fin'ora, ma ho avuto bisogno di un pò di tempo per "decantare" tutte le nozioni e tutte le emozioni che questo viaggio mi ha portato!
E tutt'ora, ti sono sincera, se ci ripenso mi sembra quasi di aver vissuto un sogno... un sogno bellissimo che mi ha lasciato dentro una ricchezza che io non avrei mai pensato di poter sperimentare!
Come hai scritto tu nel tuo commento, io ho partecipato a questo viaggio animata da una grande passione per i lupi, da una grande curiosità di conoscere Shaun Ellis, e soprattutto da una grande voglia di crescere ulteriormente dal punto di vista professionale; lavorando come pet sitter ed avendo tra i miei clienti maggiormente dei cani, e facendo volontariato tutti i giorni al canile, ero desiderosa di comprendere i lati più "selvaggi" dei nostri amici cani, in modo da poterli individuare nel mio lavoro quotidiano e da poterli "utilizzare" per farmi ancor più accettare da loro in maniera "naturale", senza forzature che a volte sono fin troppo "umane".
Tutte queste mie aspettative sono state pienamente realizzate!
Lasciando da parte il lato didattico e professionale di questo viaggio, sono stata molto felice di avere conosciuto delle persone molto diverse tra loro, di aver fatto parte di un gruppo molto eterogeneo e molto dinamico, e di aver avuto la possibilità di condividere interessi ed emozioni con tutti voi!
So che sarà difficile, perchè la vita è caotica ed impegnativa per tutti, ma mi piacerebbe davvero rimanere in contatto... e ricreare lo stesso gruppo l'anno prossimo, magari con l'aggiunta di qualche altro partecipante, perchè, si sa, l'unione fa la forza! 
Un plauso a te e ad Ezio, siete stati incredibili, e spero che siate stati ripagati in qualche modo di tutto l'impegno che ci avete messo nell'organizzare questa avventura!
Prego Ezio, che sicuramente sentirà Shaun, di portargli il mio saluto e la mia stima: i suoi insegnamenti mi sono stati preziosi, li sto già mettendo in pratica; i suoi lupi hanno fatto breccia nel mio cuore, con la loro "dolce potenza"! E un grazie di cuore a Isla, per la preziosa e rispettosa collaborazione!
Un saluto a tutti voi! Chiara"

Milko Cantù mirkoronin@hotmail.it

"Sono tornato a casa e non ero più sicuro che fosse casa mia...

Dopo che ho visto Combe Martin, Shaun e i suoi bellissimi lupi, non credevo possibile che sarei dovuto tornare indietro così in fretta.
Ero felice.
Ho guardato per la prima volta negli occhi di un vero lupo mi sono sentito come se sapeva tutto su di me, i suoi occhi ambrati e penetranti mi hanno sfondato il cuore e una lacrima mi ha solcato il viso.
Il viaggio, il posto, le persone e le loro personalità hanno contribuito a rendere ancor più fantastica questa avventura.
Ringrazio Katia ed Ezio che sono stati degli ottimi organizzatori ma anche guide ispirate.
Ringrazio tutti i fratelli che mi hanno accompagnato in questa avventura.
Ringrazio i lupi e l'uomo che vive in mezzo a loro e la sua compagna
Infine ringrazio i miei genitori che mi hanno sostenuto in questo capitolo della mia vita
Io e spero altri di noi che sono venuti forse avranno la possibilità di tornare, spero che la mia richiesta fatta a Shaun di vivere per un periodo con lui venga accolta,
e far si che la magia possa accadere di nuovo, il ritorno dell'uomo alla natura.
Citando i nativi americani Nez Percè, non voglio essere un aquila che cammina, voglio tornare a volare.
Mirko"

Andrea Scagnelli andrea@novalberghiera.it
"Erano ormai un paio di giorni che mi ripromettevo di comunicare a tutti voi le mie impressioni sul viaggio da noi appena intrapreso ma un po' a causa del lavoro(chi me lo ha fatto fare di tornare indietro !!!) un po' per colpa di mancanza di idee non ero fino ad ora riuscito a buttar giù nemmeno due righe. Poi l'illuminazione mi e' giunta via mail. Il diario fotografico di Katia . Dopo aver in un certo senso rivissuto l'intera esperienza mi e' risultato tutto più chiaro e ora sono pronto a riassumervi l'intera esperienza in un unica parola IRRIPETIBILE
Già il solo fatto di potere avere praticamente a nostra disposizione un personaggio del calibro di Shaun Ellis per tre   
giorni non e' cosa scontata... certo le sue "visite" non sono gratuite ma non credo esista al mondo un'altra simile fonte di conoscenza sull'universo del lupo e del suo cugino cane il tutto accompagnato da una umiltà e cordialità esagerate!
 Anche la sua compagna Isla si e' rivelata ,alla fine, molto meno indisponente di come appariva. Credo che vivere nell'ombra di una personalità come shaun possa frustrare chiunque.
Irripetibile e' stata anche l'armonia formatasi all'interno di un gruppo di persone così diverse.Proprio come nel più solido branco di lupi non e' importante il singolo e la sua esperienza ma la totalità delle esperienze e delle personalità di tutti i componenti del branco.( spero di essermi spiegato) Quando Ezio con la sua straripante allegria portava disordine e caos Katia tentava di mettere ordine spesso con scarsi risultati tant'è vero che dopo svariati tentativi si e' rassegnata all'esuberanza del primo.
Sicuramente la fame per tutti ce l'ha messa Langella e poi vogliamo ricordare la sua contagiosa parlata Toscana.
Il trio chiara Arianna Valeria ha portato un po' di contegno e femminilità al gruppo( senza di loro si sarebbe arrivati facilmente al rutto libero) Francesco oltre a Paola( Santa subito!) ha portato anche Luigi e Francesco...come avremmo fatto senza di loro.
Di Luca ricordo solo che nonostante parlasse inglese molto meglio di mi ha sempre lascito in the shit...lo so che hai capito.
Marco oltre al sole della Liguria ha portato la sua discrezione e simpatia...non parlava molto ma se lo faceva era per una buona ragione .
Tutto il contrario di Mirko che credo abbia usato in una settimana tutti i vocaboli della lingua italiana conditi dal tipico " figa" milanese. Dopo un primo momento di smarrimento ho imparato ad apprezzarlo.
Gregorio più che portare qualcosa ha portato via ettolitri di birra dall'Inghilterra.Li abbiamo lasciati all'asciutto!!
Credo di non avere dimenticato nessuno e visto che mi sono dilungato già troppo vi saluto e mi auguro che l'esperienza che abbiamo vissuto abbia lasciato anche in voi un ricordo indelebile.
I magnifici 13 non SI RIPETONO
Andrea "

"QUANDO INVIAI L'E-MAIL AD EZIO CHIEDENDOGLI DI POTERLO ACCOMPAGNARE NEL SUO PROSSIMO VIAGGIO A LONDRA AD INCONTRARE SHAUN ELLIS NON MI SAREI MAI IMMAGINATO DI VIVERE UN ESPERIENZA DEL GENERE INSIEME AD ALTRI COMPAGNI DI VIAGGIO.
ESSENDO UN TIPO SOLITARIO PER UNA FRAZIONE DI SECONDO MI SONO SENTITO FUORI LUOGO, MA POI COME TUTTE LE COSE CHE SEMBRANO NON FUNZIONARE SI RIVELANO LE MIGLIORI, GIA DOPO POCHE ORE L'AFFINITA' DEL GRUPPO SEMBRAVA ESSERE COLLAUDATA DA ANNI, UNA SERIE DI PERSONE ALL'APPARENZA DIVERSE RIESCONO A MUOVERSI ALL'UNISONO ANIMATE DA UNA SOLA PASSIONE SAPIENTEMENTE COORDINATE COME IN UN BRANCO DI LUPI DA UNA COPPIA ALFA... 



IN PROPORZIONE, HO IMPARATO E CAPITO DI PIU' IN QUESTA SETTIMANA CHE IN INTERI ANNI A LEGGERE LIBRI SPECIALIZZATI E A FREQUENTARE CAMPI DI ADDESTRAMENTO E QUINDI MI SENTO DI CONSIGLIARE QUESTO VIAGGIO A TUTTI I CINOFILI, APPASSIONATI COME ME O PROFESSIONISTI DEL SETTORE. 

MI SAREBBE PIACIUTO APPROFONDIRE DI PIU' ALCUNE TEMATICHE DEL BRANCO DEI LUPI E I RELATIVI RANGHI DI APPARTENENZA MA MI RENDO CONTO CHE I GIORNI SONO PASSATI IN FRETTA E I NOSTRI CERVELLI ERANO GIA' PIENI DI NUOVI CONCETTI DA ASSIMILARE... 

GRAZIE SHAUN"

Marco Ponti  marco_91@hotmail.it

"Ciao katia,prima di tutto vi ringrazio ancora per l opportunita che mi avete dato e per il viaggio stupendo,oltre che interessantissimo.

Ho appreso tante cose,molto affascinato sopratutto dal mondo dei lupi,visto il mio orientamento verso questo animale ma anche apprendere alcune differenze tra cane e lupo è stato fondamentale,sopratutto vedere in modo concreto e davanti ai miei occhi quanto il lupo sia tagliato per la vita selvaggia e per la vita in branco,in un modo 1000 volte piu efficente del suo discendente cane.Sembra banale questa osservazione,ma è la prima cosa che salta agli occhi.
Inoltre notare come madre natura metta ogni cosa al suo posto e con un preciso scopo, è fantastico. L'alta capacità di organizzazzione di questi animali,ad esempio come impostano i compiti che ognuno deve fare per mantenere la propria famiglia al sicuro,con il massimo rispetto e la consapevolezza dell' importanza di ogni ruolo per garantire la sopravvivenza,non è da meno e fa quasi invidia anche alla specie dominante del pianeta.
Apprendere queste nozioni da una persona che ha avuto il coraggio e la motivazione di avvicinarsi cosi tanto al mondo selvaggio, è stato un enorme privilegio.
Se avrò le possibilità di tornare mi piacerebbe apprendere il piu possibile sui lupi,magari toccando molti aspetti della sua vita in modo superficiale, altri in modo piu approfondito e sentire ancora le sue esperienze personali.
Ad esempio:
-approfondire l'interazione predatore-preda;
-approfondire il peso che ha il lupo nell'ecosistema;
-lo straordinario adattamento di questo canide in ogni parte del mondo,trattando magari differenze comportamentali e fisiche fra diverse sottospecie in base all' ambiente e l'influenza dell' uomo;
- approfondire, grazie alla sua esperienza in prima persona con i nativi americani,l'influenza che ha l' animale in ogni aspetto della vita di un popolo cosi semplice per lo stile di vita ma saggio allo stesso tempo.
 Katia è difficile tirare giu una lista di argomenti,xk sono infiniti e tutti interessanti,mi rendo conto che vorrei trattare troppe cose(e quante altre me ne vengono in mente!!)solo con questi 4 argomenti si apre un mondo:)
L'unica cosa certa è che non si sa mai abbastanza,e io sono disposto ad apprendere qualsiasi argomento riguardo il lupo.
Un saluto e ancora un enorme GRAZIE,
Marco"

Arianna Vanoi  a.vanoi@hotmail.it
"Buongiorno ragazzi,

 io come tanti di voi sento una forte malinconia per questa fantastica esperienza.

Credo che ad averne avute le possibilità sarei veramente rimasta lì a vivere vicino ai lupi e a Shaun persona secondo me spettacolare (avrei tanti aggettivi)...chissà che un giorno possa accadere. La routine lavorativa d'ufficio sinceramente mi ha già fatta innervosire e rammaricare. 
L'esperienza di un così ravvicinato incontro con i lupi e con la loro "mente" tramite Shaun mi ha dato veramente un sacco di cose impercettibili ed indescrivibili che ad oggi mi fanno pensare che chi prova come me tutto ciò credo patisca del "mal di lupo" o di Shaun o di tutti e due non so. Un po' come chi soffre del cosiddetto "mal D'Africa".
Di cose da dire ce ne sarebbero veramente tante e credo che pian piano emergeranno.
Comunque sia mi ha fatto veramente piacere conoscere ogni singolo elemento di questo gruppo che come dice Katia ha contribuito a dare una certa completezza al tutto.
Poi ripensando a certi momenti mi viene "il ghigno sotto i baffi" e qui cito Mirko, Langella, Ezio, ecc.. :-))
Spero sinceramente di ritornarci al più presto e di vivere ancora una volta forti emozioni assieme a tutti voi.
Vorrei anche ringraziare sentitamente Ezio e Katia per aver organizzato tuttò ciò ed avermi dato la possibilità di provare certe emozioni e di vedere con i miei occhi Shaun e i suoi lupi.
Tantissimi saluti a tutti ed un forte abbraccio!!
Arianna"




Ancora un sincero Grazie a tutti Voi...
Katia Verza Sulleormedellupo

mercoledì 4 aprile 2012

DIARIO FOTOGRAFICO DEL NOSTRO VIAGGIO AL THE WOLF CENTRE ....

Ecco il mio diario fotografico
del viaggio al The Wolf Centre di Shaun Ellis
Ammetto che nella realizzazione ho provato una 
grande emozione e un forte senso di malinconia.
Quanto è vero quel detto, che dice:
 "quando si sta bene il tempo fugge veloce".

Io con voi sono stata bene 
mi avete dato molto di più quanto voi possiate immaginare.
Spero di avervi fatto cosa gradita, 
nel aver postato passo dopo passo la nostra avventura.

Voi per me sarete un bellissimo e dolcissimo ricordo che costudirò gelosamente nel mio cuore.

Vi Abbraccio affettuosamente

Vostra 
Katia Verza
Sulleormedellupo



Luca e Marco svegliati all'alba .... 
Verso il nostro volo




L'arrivo a Londra Stanted

Aggiungi didascalia
La prima sosta...

La prima sera a Combe Martin


Verso la prima giornata didattica 
















Il mitico Fabio detto il Predatore...

George Dragon, ottimo ristorante ambiente tranquillo dall'ospitalità calda.
 Lo consiglio a chi si  dovesse trovare a Combe Martin e volesse mangiare bene...

Shaun e Isla con un F1
Comprendere i ruoli, comprendere i comportamenti
In cammino dai Lupi
L'ambiente che circonda il The Wolf Centre




Qualcuno da lassù ci guida....
Una capanna....
La casa di Shaun e Isla
Finalmente la lezione didattica in campo: osservazione dei ruoli sociali



Mr: Alfa

Mr. Beta

Il richiamo

Non sono solo grosso, ma anche cattivo.....
Lezione tra gli F1 per capire come relazionare






La nostra Bachy filo conduttore con l'inglese






Un branco eccezionale 





Semplicemente emozionante ... Chiara con un F1
La tana

Isla con un F1 dal forte temperamento
IL secondo giorno didattico.
La tensione inizia a lasciarci e la confidenza con l'ambiente ci porta a rilassarci.
Fiero del suo Cane...
Io e Luca ... 
Ancora domande... ancora tante spiegazioni...


Aggiungi didascalia
Un grande maestro... di vita... 
Prima ...
Dopo... ora va molto meglio....
Il bel Andrea...

Io e Paola
A spasso per Combe Martin
Non solo Birre Bionde...
Pronto?? qui Combe Martin
Ma il viaggio non è stato solo didattico, ma anche piacevole.
I componenti del gruppo hanno saputo amalgamarsi tanto da formare una squadra
eccezionale ...
Luca
Milko
Gregorio

Arianna


Il predatore 
Qualcuno con le freccette è pericoloso...
Andrea
Prendiamo bene le misure... 
... ecco così ci siamo ...
Marco

La nostra cena
Il loro pranzo...
La preparazione delle parti

Pronti ???

Via.....

Attraverso la somministrazione del cibo, si possono comprendere al meglio le differenze dei ruoli sociali.
Ci sono differenze sostanziali tra i comportamenti dei LUPI - IBRIDI F1 - CANI
Osservare questi comportamenti ci possono essere di grande utilità nella relazione con il nostro cane.
Altra cosa da non dimenticare, l'IMPORTANZA del cibo, non solo visto dal punto nutrizionale ma dal punto di vista emozionale.




Alfe e Beta mangiano insieme.
Non esiste competizione perchè i ruoli sono ben chiari e ogni uno ha la sua parte prestabilita
Ultima Alba dell'ultima giornata didattica a Combe Martin



Interno sala da pranzo Royal Marine

Aspettando di fare colazione ...


Le nostre abbondanti colazioni ... al Royal Marine

Isla e la Mascotte del The Wolf Centre
Shaun e Francesco
Isla e la sua CLC
Magnifici insieme

Ultimo pomeriggio sul campo ...

Ancora tante domande...
e ora foto con il Wolfman
Francesco 
Andrea 
Marco
Chiara
Milko
Valeria
Arianna
Paola
Fabio
Andrea
Luca
The Wolfman
Un bacio che non si dimenticherà ...
Potrebbe essere amore ...
Lui è l'Afa








Eccoli i nostri Eroi ...
stanchissimi e provati, per questa bellissima esperienza ...
vanno a casa stanchi... ma ricchi di nuove emozioni...





Il mitico Fabio, sa come ristorarsi ...
l'ultima colazione insieme ...
Le ultime chiacchere ....
Foto Autore: Katia Verza Sulleormedellupo
Le immagini sono COPERTE da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi riproduzione intera o parziale senza l'Esplicito CONSENSO da parte dell'Autore e la citazione dello stesso.